Etichettato: Andrea Di Stefano

Incontro con Banca Etica sabato 20 marzo. A Mantova si discute di Lavoro.

Sabato 13 marzo eravamo a Mantova in piazza per “rompere il silenzio”, fare sentire che c’è una voce forte che non si piega e non si arrende, dobbiamo colmare il “vuoto” in cui pare collocarsi il potere inarrestabile di questo poveruomo e dei suoi servi. Tanta gente si è fermata e ha voluto parlare e informarsi assieme a noi.

Un ringraziamento particolare ai ragazzi mantovani del Popolo viola, che hanno condiviso la protesta per il decreto “salva-lista-Pdl” e hanno portato nuova forza e visibilità alla Mantova che s’indigna e che denuncia la presenza di un pericoloso vuoto culturale.  Per chi volesse conoscere meglio chi sono e come sono organizzati, linko questo loro post.

Libertà e Giustizia_ Mantova organizza per sabato 20 marzo ore 16.00 un incontro con Banca Etica sul tema del Lavoro.

L’evento, organizzato assieme ad Arci Tom, si terrà presso il Palazzo del plenipotenziario di Piazza Sordello e sarà occasione per discutere assieme ad Andrea Di Stefano (direttore di Valori) e all’assessore provinciale Carlo Grassi.

Discutere di lavoro a Mantova significa comprendere perchè chi lavora nella nostra città è costretto a nascondersi nei bunker o cade dall’impalcatura. Oppure perchè muore di tumore, come le (almeno) 72 vittime del petrolchimico. Sono 159 gli operai in mobilità a Viadana, in un settore fortemente connesso alla criminalità. Sono 80 gli operai che stanno licenziando all’ACMA di Marmirolo per delocalizzare la produzione, e lo stesso avviene a Casalmoro dove 58 operaie perdono un’occupazione che se ne va in Romania. Lo stesso avviene per la Contifibre di Casaloldo e per 80 dipendenti. A Quistello 200 operai sono assunti con un contratto di un solo mese. A Moglia 60 cassaintegrati aspettano da novembre l’indennità a loro dovuta. Un tragico bilancio, per tutti noi.

Discuteremo di lavoro perchè sabato 13 marzo c’erano 3.000 lavoratori mantovani in piazza, solo a Suzzara, dove in un anno all’IVECO sono stati persi 800 posti di lavoro, e dimezzata la produzione.

Venite, accorrete numerosi, portate amici parenti tutti quanti, ma soprattutto parlatene, informate, discutete con amici, colleghi, sul web e sulla terra…

Annunci

AUGURI !! Un anno di nuove iniziative per Libertà e Giustizia_Mantova

Carissimi, dopo gli auguri di buone feste torniamo alle comunicazioni relative ai nostri impegni associativi.
Nell’ultima riunione del Consiglio del circolo di metà dicembre, si sono individuate le prossime attività.
  • Incontro/ cena dei soci ed amici per lanciare la campagna di iscrizioni per il 2010 (vogliamo superare i 35 iscritti del 2009 e soprattutto abbiamo bisogno di poter contare su una maggior partecipazione in sede di programmazione e di realizzazione delle attività): sarà relazionato sulle attività svolte, sul seminario nazionale di Genova e sulle proposte prossime. L’incontro si terrà nell’ultima decade di gennaio in luogo da destinarsi e che vi comunicherò tempestivamente.
  • Stiamo progettando, assieme a Banca Etica, il secondo incontro pubblico sui temi relativi alla crisi economica: questa volta svilupperemo il tema del “lavoro” e delle sue problematiche: lo faremo con il Prof. Andrea di Stefano, direttore della rivista economica “Valori” , di un secondo relatore ancora in attesa di conferma e dell’assessore alle attività produttive della Provincia di Mantova Carlo Grassi (esaminerà la situazione mantovana). Tale incontro sarà organizzato per la fine di febbraio.
  • Durante il seminario di Genova, ho avuto modo di parlare con lo storico Paul Ginsborg con il quale si è ipotizzato di proporre un incontro da realizzarsi all’interno del Festivaletteratura di Mantova: i contatti sono in corso.
Ricordo ancora che per iscriversi alla scuola di formazione politica di Pavia c’è tempo fino al 10 gennaio prossimo: per informazioni andare sul sito nazionale di LeG.
Rinnovo gli auguri di buon anno: a presto.
Alessandro Monicelli