Etichettato: alessandro monicelli

Continua il presidio permanente in piazza Mantegna

Mentre ricordo l’appuntamento al

presidio permanente

che con tanti altri cittadini ed associazioni stiamo mantenendo tutti i

venerdì dalle ore 18 alle ore 19 in piazza Mantegna

con la lettura della Costituzione, la distribuzione di volantini e, quando è possibile, dialogando con la gente, vi giro questo video quanto mai drammatico: ci ricorda le “piste” che hanno portato all’assassinio di Ilaria Alpi e Milan Krovatin….i silenzi, i depistaggi…

Ricordo anche che domani questa sera LeG parteciperà ad una iniziativa sul Federalismo come da volantino che vi trasmetto a parte.

Buona serata.

Alessandro Monicelli per LeG

Annunci

Presidio permanente in piazza Mantegna

Carissimi tutti, mentre vi allego il manifestino dell’iniziativa di sabato prossimo, secondo incontro sulla Costituzione nel 150esimo dell’Unità d’Italia organizzato dalla nostra associazione con Acli provinciale e Libera, vi ricordo un’altra iniziativa che abbiamo cercato di mettere in piedi.

Presidio permanente

Protesta per l'ordinanza anti-accattonaggio del luglio 2010

 

Si tratta della proposta di un presidio permanente da organizzarsi in città e nei paesi allo scopo di incontrare la gente, cercare di dialogare, testimoniare con una presenza “visibile” (qualcosa di tricolore, qualche cartello e la Costituzione) il nostro rifiuto a tacere di fronte a una situazione politico istituzionale che si fa giorno per giorno sempre più pericolosa per le sorti della nostra convivenza civile e della nostra democrazia.

Credo che la società civile più attenta abbia in questo momento una grande responsabilità che la storia del nostro Paese ci riserva e non possiamo restare rintanati nel nostro scontento scambiandoci fra noi messaggi e documenti via mail.

Nonostante i mezzi di comunicazione sempre più sofisticati, ci sono momenti che possono e devono essere vissuti solo nella piazza, nella strada, nell’incontro, nella presenza viva e concreta.

Giovedì scorso ci siamo trovati (in troppo pochi!) per verificare la possibilità di realizzare questa iniziativa e si è voluto provare a darvi inizio nonostante la scarsa risposta.

Il presidio permanente per ora viene ridotto a una sola volta la settimana, ma non si è voluto rinunciarvi.

Per quattro venerdì, a partire dal prossimo 15 aprile dalle ore 18 alle ore 19, ci ritroveremo in piazza Mantegna con i simboli che ci faranno riconoscere (coccarda e Costituzione) e per distribuire un primo documento che sarà tratto dal manifesto che Zagrebelski ha scritto per la nostra associazione e pubblicato su Repubblica di qualche giorno fa.

Vorrei che in tanti accogliessero questo invito e vedervi comparire in piazza, ma vi chiedo anche la cortesia di farmi sapere fin da ora la vostra eventuale adesione in modo da programmare adeguatamente il sit in.  Per ora siamo una quindicina, ma non sarebbe male che fossimo tanti di più per quel primo incontro e poter magari estendere anche ad altri giorni la nostra presenza in piazza.

Sappiatemi dire.

Arrivederci a tutti.

Alessandro Monicelli per Leg Mantova

Mobilitazione permanente a Mantova, con la Costituzione

Carissimi,

Libertà e Giustizia assieme agli altri organizzatori (Art.21, Popolo Viola, PD e IDV) della giornata per la Costituzione del 13 febbraio scorso, ha organizzato a Roma per martedì 5 aprile una Notte bianca per la democrazia che avrà inizio il pomeriggio  con un presidio permanente in piazza Montecitorio, mentre la Camera discuterà i provvedimenti sul processo e la prescrizione breve e proseguirà  in piazza SS. Apostoli fino alle ore 24.  Hanno già aderito Antonio di Pietro, Roberto Zaccaria, Vincenzo Vita, Leoluca Orlando, Fabio Granata.

Su questa manifestazione, si innesta un progetto di mobilitazione e manifestazioni in tutto il paese sotto il titolo

LE STRADE E LE PIAZZE DELLA DEMOCRAZIA

Anche a Mantova vogliamo provare a lanciare un’iniziativa permanente di mobilitazione che potrebbe vederci presenti tutte le sere alle 18,30 davanti alla prefettura o in  piazza Mantegna, organizzando turni di presenza, senza altre insegne se non un simbolo tricolore (bandiera, coccarda, nastrino) e la Costituzione.  Niente discorsi, musica o quant’altro, ma un semplice significativo ritrovarsi di cittadini per incontrare e parlare con la gente, parlare di Costituzione e della riforma delle Giustizia, degli immigrati e della guerra, dare materiale informativo con le notizie che l’informazione ufficiale e asservita non dà, tiene nascosta o manipola a uso di questo povero potere che si è instaurato nel nostro paese.

Scriveva un mese fa Sandra Bonsanti:

“Adesso è venuto il tempo di metterci alla prova…..Siamo bravi e decisi e indignati e volenterosi solo a parole o possiamo imparare a fare qualcosa di concreto che arrovelli le coscienze assopite dei cittadini, che diffonda sapere ed informazione, partecipazione ed impegno? Siamo pronti ad affrontare la sfida che il regime dissoluto e corrotto, incapace, egoista e ridicolo, dispensatore di disonore, di falsità e di informazione avvelenata ci sferra quotidianamente?  Le strade della democrazia sono le nostre strade, quelle che percorriamo ogni giorno.. e non è difficile, non è impossibile riempirle di parole e di pensieri….. Opporsi è anche impegno non solo nelle piazze per le grandi manifestazioni mediatiche (di cui siamo stati capaci), ma anche giorno dopo giorno, lontano dalla telecamere, ma vicino alle coscienze con l’unica “arma” della parola, quella che i regimi temono.”

Oggi lancio quindi questa proposta a tutte le persone e le associazioni che sono in rete e della cui realizzazione si potrebbe già abbozzare qualche idea oggi, quando ci incontreremo in piazza Broletto, dalle 16 alle 18, per un presidio sulla guerra e – è inevitabile! – sui mille drammi che questa comporta e sui pericoli che sta correndo la democrazia del nostro paese.

Ricordo ancora il secondo appuntamento del percorso sulla Costituzione di sabato 16 aprile alle ore 9 e/o alle ore 11 per i due momenti in cui si articolerà l’incontro sul problema dei migranti e del diritto di asilo (qui l’evento su Facebook).   Vi ho già inviato il volantino, fatelo girare.  A mia volta, statene certi, ve lo girerò ancora altre volte……La Gazzetta di Mantova darà ampio spazio nella settimana che precede l’evento pubblicando anche diversi interventi delle associazioni promotrici.

A oggi pomeriggio.

Un caro saluto.

Alessandro Monicelli per Libertà e Giustizia Mantova.

Manifestazione del 2 aprile a Mantova

Vi allego la bozza del volantino del 2° incontro del percorso sulla Costituzione in occasione del 150° dell’Unità d’Italia (qui il primo).

Abbiamo ritenuto di anticipare un tema quanto mai attuale visto quello che ci sta accadendo attorno nel provincialismo di una classe dirigente incapace, immorale e indegna.

Libertà e Giustizia Mantova ha aderito alla manifestazione di

Piazza Broletto di sabato 2 aprile alle ore 16
(qui l’evento su Facebook).


Inutile indicare un argomento e il perchè:  con quello che sta accadendo non si può che continuare ad andare in piazza ed essere presenti !!!!!

Un abbraccio a tutti.

Alessandro Monicelli per LeG Mantova

Sabato 12 marzo per la Costituzione e la Scuola pubblica

Carissimi tutti, rilanciando la campagna “TRICOLORIAMO” i nostri balconi (qui l’evento su Facebook),  vi invito ad acquistare bandiere da esporre e lasciare esposte per tutto questo anno a testimonianza  e segno di un percorso unitario che il nostro paese vuole intraprendere. Molti mi hanno scritto accettando tale invito e sottolineando che “non”  chiederà alcuna autorizzazione al Comune come vorrebbe l’ordinanza di polizia municipale recentemente approvata.

Striscione LeG rimosso dalla Digos di Brescia

A questo proposito, vi segnalo una notizia piccola rispetto ai grandi eventi, ma significativa di un clima e preoccupante in prospettiva (la polizia quale organo di indagine “prima” della magistratura!).  A Brescia. I soci di LeG hanno indetto una campagna “dimettiti!”  e hanno esposto cartelli sulle proprie case di questo tenore:  la Digos è intervenuta, sequestrato il cartello e “identificato” il reo di cotanto crimine (un cittadino non è libero di chiedere le dimissioni del proprio presidente del consiglio?) e in un altro caso  è accaduto di ritrovare un biglietto di insulti e un sacchetto di sterco.

Manifestazione sabato 12 marzo

Vi allego il documento che verrà distribuito in piazza sabato prossimo in occasione della manifestazione “DIFESA DELLA COSTITUZIONE E DELLA SCUOLA PUBBLICA”.  La manifestazione, contrariamente a quello che vi avevo scritto in precedenza, si svolgerà sabato 12 marzo in piazza Canossa alle ore 15.30 (qui l’evento su Facebook).

Non possiamo mancare a questo incontro sia per l’importanza in sé, sia per dare un forte segnale di continuità alle proteste di questi ultimi tempi: dobbiamo riempire la piazza e far sentire forte e chiaro il nostro sdegno per quanto accade e la volontà di porvi fine.

Delle altre manifestazioni di cui vi avevo dato notizia nello scorso avviso (il 16 notte bianca a Porto, il 21 manifestazione antimafia a Borgoforte) vi darò precise notizie la prossima settimana.

AGGIORNAMENTO (del 15.03.11):

Lunedi 21 marzo – ore 15.30 – 17.30 presso il comune di Borgoforte (MN)
nel cui territorio è situato il bene confiscato alle mafie: residenza per anziani “Villa Azzurra”

momento della memoria: lettura dei nomi delle vittime delle mafie
momento dell’impegno: proiezione breve filmato realizzato da un gruppo di studenti delle scuole superiori di Mantova dopo l’esperienza dei campi di lavoro presso le cooperative di Libera Terra

l’iniziativa è organizzata in collaborazione con il comune di Borgoforte.

Chi volesse contribuire alla lettura dei circa 900 nomi delle vittime delle mafie deve comunicarlo a Maria Regina Brun mariareginabrun@virgilio.it entro sabato 19 marzo.
Sabato ore 16.30 in sede, via Tezze 6 Mantova, incontro preparatorio della giornata alla presenza di Giuseppe, testimone di giustizia, ex-collaboratore di don Pino Puglisi

 

Mi permetto di allargare anche l’invito della Scuola di Pace di Montesole a indicare tale fondazione, nella prossima dichiarazione dei redditi, per devolvere il 5 x mille.

Un caro saluto.

Alessandro Monicelli per LeG Mantova

Mille mantovani per la Costituzione con don Ciotti e Prodi

Lezione di democrazia con don Ciotti e Romano Prodi

Carissimi tutti, “Lezione di democrazia” è il titolo di prima pagina della Gazzetta di Mantova di oggi.

L’incontro con cui la nostra associazione, Acli e Libera hanno iniziato le celebrazioni dei 150 anni dell’unità d’Italia ha avuto una risonanza e una partecipazione di pubblico (un migliaio di persone, che per la nostra città è senza dubbio un “evento” che negli ultimi anni solo Festivaletteratura ha conosciuto) veramente impensata e sopra le più rosee aspettative (guarda la fotogallery).

Conforta e consola e da’ a tutti noi che l’abbiamo pensata e realizzata, una forza maggiore nel preparare gli altri incontri e la speranza che i nostri sforzi di offrire alla cittadinanza momenti di riflessione e di confronto sui temi fondanti la nostra democrazia non siano vani: c’è per fortuna ancora tanta gente che ha voglia di spendere il suo tempo per valori e principi che ci fanno sentire comunità e che crede che l’esercizio pieno della democrazia sia la condizione per l’affermazione dei diritti di tutti e della convivenza civile.

Ringrazio i miei compagni di avventura e le associazioni che essi rappresentano, che hanno creduto in questa cosa e ringrazio tutti quei cittadini che hanno risposto con tanto calore e partecipazione.

Permetetemi di ringraziare anche i tanti che dopo l’incontro, per telefono o mail hanno voluto manifestarmi la loro soddisfazione e hanno speso parole di incoraggiamento a proseguire su questa strada.

E’ stato come ritrovarsi tra vecchi amici che si erano persi di vista e che reincontrandosi scoprono le loro tante affinità e convergenze intatte, quasi un ritorno a casa, una rinnovata voglia di stare e camminare insieme.

Ovviamente un grande grazie va a Don Luigi ed al prof. Prodi che hanno dato all’incontro lo spessore culturale, il calore della loro testimonianza di vita, l’autorevolezza delle loro esperienze.

Se avete fatto caso non c’era alcun posto “riservato”: anche in questo abbiamo voluto dare un segnale di

Aula magna gremita, nessun posto "riservato"

uguaglianza di ogni cittadino che, senza bandiere che non fossero quelle dei valori della nostra Costituzione, ha voluto esserci a testimoniare il proprio impegno.

In attesa di segnalarvi possibili accessi ai testi degli interventi (video o scritti) avendone avuto richiesta allego il mio intervento.

Nuove iniziative

Nei prossimi giorni vi segnalerò altre inziative a cui LeG ha aderito, quali la manifestazione del 12 marzo per la giornata dei caduti di mafia (davanti a Villa Azzurra a Borgoforte) verranno letti i nomi dei tanti cittadini e funzionari dello stato uccisi dalle mafie) ed il 16 sera per una “notte bianca” per la Costituzione a Porto Mantovano.

Alessandro Monicelli per LeG (articolo scritto il 28 febbraio 2011)

Interventi dei relatori (dalla Gazzetta di Mantova):

Dignità delle donne, intervento di LeG_MN

Come in 240 città italiane e 40 all’estero, anche la piazza di Mantova è risultata ieri piena di donne e uomini a dire “basta” e a rivendicare il diritto alla “dignità”. Ѐ stato un bel ritrovarsi e dobbiamo essere grati alle donne che hanno avuto questa sensibilità che hanno saputo tradurre anche in un modo “diverso” di stare insieme, dove la gioia non ha diminuito l’impegno, il sorriso e il canto non hanno intaccato la profondità del messaggio e dello sdegno.

Dobbiamo continuare questo impegno pubblico di testimonianza e spero che ancora le donne non si lascino

Manifestazione in piazza Mantegna, le donne s'indignano - da Articolozero.org

sfuggire l’occasione del prossimo 8 marzo: via riti e mimose e torniamo fra la gente a dire le nostre sacrosante ragioni e a tenere desta una coscienza che piano piano si sta risvegliando in molti.

Vi trasmetto l’intervento che ho fatto in nome di LeG alla manifestazione di ieri in Piazza Mantegna.

Vi ricordo che il prossimo nostro ritrovo sarà sabato 26 febbraio alle ore 16,30 presso l’aula Magna dell’Università in via Scarsellini per il primo incontro nella ricorrenza dei 150 anni dell’unità d’Italia, che vedrà la presenza di don Luigi Ciotti e del prof. Romano Prodi (qui l’evento su Facebook).

Questo evento sarà preceduto da alcuni interventi sulla Gazzetta ( che alcuni giorni prima metterà in vendita al prezzo simbolico di 1€ il testo della Costituzione) con la quale stiamo verificando la possibilità di trasmettere l’evento in diretta sul canale di Repubblica.

Vi trasmetto il volantino dell’incontro con l’invito di ritrasmetterlo a vostra volta, stamparlo e lasciarlo dove vi sia possibile.

Alessandro Monicelli per LeG Mantova, 14 febbraio 2011