Sabato 12 marzo per la Costituzione e la Scuola pubblica

Carissimi tutti, rilanciando la campagna “TRICOLORIAMO” i nostri balconi (qui l’evento su Facebook),  vi invito ad acquistare bandiere da esporre e lasciare esposte per tutto questo anno a testimonianza  e segno di un percorso unitario che il nostro paese vuole intraprendere. Molti mi hanno scritto accettando tale invito e sottolineando che “non”  chiederà alcuna autorizzazione al Comune come vorrebbe l’ordinanza di polizia municipale recentemente approvata.

Striscione LeG rimosso dalla Digos di Brescia

A questo proposito, vi segnalo una notizia piccola rispetto ai grandi eventi, ma significativa di un clima e preoccupante in prospettiva (la polizia quale organo di indagine “prima” della magistratura!).  A Brescia. I soci di LeG hanno indetto una campagna “dimettiti!”  e hanno esposto cartelli sulle proprie case di questo tenore:  la Digos è intervenuta, sequestrato il cartello e “identificato” il reo di cotanto crimine (un cittadino non è libero di chiedere le dimissioni del proprio presidente del consiglio?) e in un altro caso  è accaduto di ritrovare un biglietto di insulti e un sacchetto di sterco.

Manifestazione sabato 12 marzo

Vi allego il documento che verrà distribuito in piazza sabato prossimo in occasione della manifestazione “DIFESA DELLA COSTITUZIONE E DELLA SCUOLA PUBBLICA”.  La manifestazione, contrariamente a quello che vi avevo scritto in precedenza, si svolgerà sabato 12 marzo in piazza Canossa alle ore 15.30 (qui l’evento su Facebook).

Non possiamo mancare a questo incontro sia per l’importanza in sé, sia per dare un forte segnale di continuità alle proteste di questi ultimi tempi: dobbiamo riempire la piazza e far sentire forte e chiaro il nostro sdegno per quanto accade e la volontà di porvi fine.

Delle altre manifestazioni di cui vi avevo dato notizia nello scorso avviso (il 16 notte bianca a Porto, il 21 manifestazione antimafia a Borgoforte) vi darò precise notizie la prossima settimana.

AGGIORNAMENTO (del 15.03.11):

Lunedi 21 marzo – ore 15.30 – 17.30 presso il comune di Borgoforte (MN)
nel cui territorio è situato il bene confiscato alle mafie: residenza per anziani “Villa Azzurra”

momento della memoria: lettura dei nomi delle vittime delle mafie
momento dell’impegno: proiezione breve filmato realizzato da un gruppo di studenti delle scuole superiori di Mantova dopo l’esperienza dei campi di lavoro presso le cooperative di Libera Terra

l’iniziativa è organizzata in collaborazione con il comune di Borgoforte.

Chi volesse contribuire alla lettura dei circa 900 nomi delle vittime delle mafie deve comunicarlo a Maria Regina Brun mariareginabrun@virgilio.it entro sabato 19 marzo.
Sabato ore 16.30 in sede, via Tezze 6 Mantova, incontro preparatorio della giornata alla presenza di Giuseppe, testimone di giustizia, ex-collaboratore di don Pino Puglisi

 

Mi permetto di allargare anche l’invito della Scuola di Pace di Montesole a indicare tale fondazione, nella prossima dichiarazione dei redditi, per devolvere il 5 x mille.

Un caro saluto.

Alessandro Monicelli per LeG Mantova

Annunci

Un Commento

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...