Il Vuoto – denuncia di Libertà e Giustizia

Vi trasmetto l’annuncio che la nostra associazione lanciava qualche giorno fa e vi segnalo che il nuovo appello è stato pubblicato in una intera pagina sulla Gazzetta di Mantova di domenica scorsa. Spero possiate sentirvi interpellati, mandiate vostri commenti e pareri, lo diffondiate fra amici e conoscenti.

Ricordo anche che sono aperte le iscrizioni all’associazione per l’anno in corso.

A risentirci presto  per qualche iniziativa.

Alessandro Monicelli

Il Vuoto

A distanza di un anno dal documento che rompeva il silenzio sul degrado della democrazia, Libertà e Giustizia torna ad alzare il velo sulla situazione politica italiana e lo fa rendendo pubblico un appello-denuncia dal titolo Il Vuoto. Il testo scritto dal presidente onorario di Libertà e Giustizia Gustavo Zagrebelsky è firmato dai garanti e dall’ufficio di presidenza dell’associazione. Il documento solleva il tema della responsabilità:

“Mancheremmo ai nostri doveri di cittadini responsabili del presente e del futuro, nostro e dei nostri figli, se non denunciassimo, insieme al degrado, il vuoto che è il suo terreno di coltura”.
Un vuoto, è la denuncia di LeG, “nel quale prospera una mai vista concentrazione oligarchica di finanza, informazione e politica che spazza via la distinzione pubblico-privato, ignora il senso delle istituzioni e giunge al punto di fare uso privato dell’atto pubblico per eccellenza, la legge. Non è solo questione di decenza e di etica pubblica”. Il vuoto più pericoloso, denuncia il manifesto, è quello dell’opposizione, responsabile di non aver elaborato: “un’analisi della nostra presente situazione, per costruirvi sopra una politica da proporre e sostenere apertamente e chiaramente di fronte ai cittadini”. Al vuoto si sta opponendo la società civile. “Le mobilitazioni pubbliche per il diritto al lavoro, la difesa della Costituzione e della legalità sono state una novità, anzi una sorpresa”. Il segno che “si può essere intensamente partecipi della politica anche senza appartenere a un partito”. Libertà e Giustizia si sente partecipe di questo risveglio democratico che è in atto. Ma ai partiti chiede chiarezza. Nell’ultima parte del documento, sono elencati i punti irrinunciabili di un percorso politico sostanziale: il tema del conflitto d’interessi, la legge elettorale, la difesa del parlamento e della legalità. Con una certezza: “crediamo che la chiarezza su questi punti sia premessa e condizione della fiducia che i cittadini possano nutrire nei confronti dei propri rappresentanti”.

QUI il testo completo del Documento

Annunci

Un Commento

  1. Pingback: L’individuo sociale, il Nuovo sogetto politico « Libertà e Giustizia – Mantova

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...