Un invito alla delazione. Articolo 3 denuncia una grave discriminazione a Mantova

Libertà e Giustizia_Mantova inaugura con questo post un appuntamento settimanale con i propri lettori che intende essere anche un pratico contributo alle iniziative dell’associazione Articolo 3. Pubblicheremo periodicamente un estratto dalla newsletter del libero e spontaneo Osservatorio sulle discriminazioni di Mantova, nato nel 2008. Invitiamo a iscriversi alla newsletter facendo richiesta a QUESTO indirizzo.

L’Osservatorio è promosso da Comunità Ebraica, Associazione Sucar Drom, Istituto Mantovano di Storia Contemporanea, Istituto di Cultura Sinta e Comitato Provinciale ArciGay la Salamandra.

La memoria e le discriminazioni dell’età odierna

Articolo 3 è nato nel 2008 in seno al tavolo permanente per le celebrazioni del 27 gennaio, il Giorno della Memoria, con lo scopo di legare la memoria e la storia delle discriminazioni e delle persecuzioni volute dal nazismo e dal fascismo alla creazione di uno strumento che consenta di offrire un punto di riferimento per chi ancora oggi subisce tali violazioni.

Pagina Facebook del gruppo "Lega Nord Mirano", 5.100 iscritti.

Il nostro lavoro consiste, tra le altre cose, nella lettura dei giornali locali e regionali, ed è appunto leggendo il giornale Brescia Oggi dell’11 novembre, che abbiamo incontrato la notizia riguardante il “Treno per la memoria”.

Il Treno per la memoria è uniniziativa, organizzata dal centro studi Officina della Memoria con i sindacati bresciani Cgil, Cisl e Uil, che ha visto il coinvolgimento di numerosi studenti nella visita dei campi di concentramento nazisti in Polonia Dopo Auschwitz, sono più responsabili (Brescia Oggi, 11/11).

Dell’articolo ci ha colpito la domanda che i studenti si sono posti al termine del loro viaggio di studio: «Cosa accadrebbe se domani il Governo ci obbligasse a denunciare i clandestini? Saremmo tutti bravi esecutori della legge, o saremo in grado di opporci, rischiando la nostra libertà?».

Ebbene l’ipotesi paventata nell’articolo è diventata realtà per due paesi della provincia di Mantova. A Ceresara l’Amministrazione comunale attraverso il suo bollettino, e a San Martino dall’Argine la firma dell’Amministrazione su un manifesto affisso sui muri invitano – in virtù delle nuove disposizioni previste dal decreto sicurezza in materia di immigrazione – la cittadinanza a comunicare alle autorità la presenza sul territorio comunale di immigrati clandestini. Il fatto di S. Martino ci è stato segnalato da Roberto Baschè, giornalista mantovano amico di Articolo 3, e dopo una ricerca abbiamo rintracciato anche il notiziario ceresarese:

APPLICAZIONE DELLA NUOVA LEGGE SICUREZZA:
IMMIGRAZIONE CLANDESTINA
SI RICORDA A TUTTI I PROPRIETARI DI ABITAZIONI AFFITTATE ED ABITATE DA EXTRACOMUNITARI,
CHE NEL CASO FOSSE RISCONTRATA NEGLI STABILI LA PRESENZA (ANCHE OCCASIONALE
) DI IMMIGRATI CLANDESTINI , GLI STESSI SARANNO CORRESPONSABILI ED
INCORRERANNO NELLE SANZIONI PENALI
( DA 6 MESI A 3 ANNI DI RECLUSIONE) PREVISTE DALLA NUOVA LEGGE SULLA SICUREZZA
( Art,1 comma 14 L.94/2009 )
PER L’APPLICAZIONE E L’OSSERVAZIONE DELLE STESSE DISPOSIZIONI DI LEGGE ( Art 5 ter ),
CHIUNQUE FOSSE A CONOSCENZA DELLA PRESENZA SUL TERRITORIO COMUNALE DI IMMIGRATI
CLANDESTINI E’ PREGATO DI COMUNICARLO CON TEMPESTIVITA’ AL SINDACO,
ALL’UFFICIO DI POLIZIA MUNICIPALE O ALL’UFFICIO ANAGRAFE DEL COMUNE PER I
NECESSARI ATTI CONSEGUENTI
GRAZIE PER LA COLLABORAZIONE

IL SINDACO (Enzo Fozzato)

L’obbligo di comunicare la notizia di reato non spetta al cittadino ma alle autorità di pubblica sicurezza. La legge 94/2009

NON PREVEDE L’OBBLIGO di denuncia di una notizia di reato. Se non si trae un vantaggio iniquo dalla presenza di una persona non in regola con i documenti di soggiorno non c’è alcun obbligo di riferire della stessa.

Riteniamo questo gesto un invito alla delazione.

Il cittadino è un privato e in questo campo deve rispondere solo alla propria coscienza; non è un pubblico ufficiale e non gli si può chiedere di segnalare la semplice presenza nel territorio comunale di esseri umani.

Tale iniziativa costituisce un precedente pericolosissimo invitiamo pertanto tutti i lettori a condurre con noi alcune riflessioni in merito, inviare suggerimenti, commenti legali.


Annunci

Un Commento

  1. revitol cellulite

    Howdy! I could have sworn I’ve been to this site before but after reading through some of the post I realized it’s new to me. Nonetheless, I’m definitely happy I found it and I’ll be book-marking and checking back often!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...